Majnoni Baldovinetti Cosa Fare

Nella zona attorno alle ville si incontrano numerosi luoghi di interesse come San Miniato famosa per il  tartufo bianco, Terricciola per le sue cantine e Vinci, la città natale di Leonardo.

Allontanandosi un po’ ma ancora entro un’ora di macchina si trovano Firenze, Lucca, Pisa, Livorno, San Gimignano. Tutta la zona circostante è ricca di sorgenti naturali di acqua calda, come Casciana Terme, Montecatini Terme, Ulivetto Terme, Venturia, Saturnia.

L’offerta gastronomica per gustare le tradizioni culinarie locali è vasta e numerosi sono i ristoranti consigliati come Casa Masi a Montaione, La Greppia a Peccioli, 4 Gigli a Montopoli Val D’Arno. Le fiere e le sagre sono molte ed un intero elenco può essere ottenuto dal sito regionale della Toscana.

Una fra le più famose e La Sagra del Cinghiale a Chianni.

Mercanzia è diventato un famoso festival per gli artisti di strada che occupano l’intera Certaldo Altta per 3 giorni nel mese di luglio faccendo spettacoli in ogni angolo, piazza, strada della cittadina.

Terricciola per la sua Sagra del vino, Lucca con i suoi festival di musica dove famosi artista internazionali vengano a suonare (Lucca Music Festival), merita di nota anche  notare il festival dell’opera nella città natale di Puccini, Torre del Lago.

La Toscana viene conosciuta principalmente nei mesi estivi, ma anche in autunno è molto interessante dalla vendemmia del vino a settembre alla raccolta delle mele ad Ottobre, proseguendo con la raccolta delle olive nel mese di Novembre. La caccia apre a settembre e con le prime piogge cominciano ad essere trovati i funghi in particolare il porcino, e anche i tartufai cominciano a trovare il tartufo bianco e tutto questo fermento della natura rende questo periodo il più emozionante per le papille gustative. Tantissimi ristoranti locali puntano ad attirare la clientela con menu basati sulle le prelibatezze di stagione.

Le giornate in questo periodo dell’anno sono così chiare che in una giornata di sole si possono vedere le cime innevate della catena appenninica dalle nostre ville, rendendo anche le visite alle principali cittá d’interesse storico molto meno affolate e piú piacevoli in generale.